Blog di una giovane insegnante con la passione per il proprio lavoro: la scuola.

Benvenuti in questo blog dove si parlerà di tutto quello che ruota attorno al mondo della scuola: DSA, cooperative learning, sostegno, rapporti tra genitori e insegnanti ecc.
Inserirò anche delle schede didattiche e risorse che ho creato (e soprattutto sto creando) per il mio lavoro quotidiano, in modo che possano essere utili anche a voi!

Se vi interessa sapere qualcosa di più sul perchè di questo blog e dei miei video sul canale youtube teachermaia cliccate qui.
Se volete suggerire temi, fare domande o parlare di qualsiasi cosa vi interessi, lasciate pure un commento sotto ai post o scrivetemi a maestramaia88@gmail.com!
Sono anche su:
Facebook
Twitter

Passatemi a trovare!


English version

sabato 26 luglio 2014

Quale aggiornamento per gli insegnanti?

(Senza contare che per me l'aggiornamento degli insegnanti dovrebbe essere reso obbligatorio.... non è possibile che ci siano insegnanti che sono anni e anni che non partecipano a convegni o seminari.)

5 commenti:

  1. Ciao Maia! Sono Barbara. Secondo me l'aggiornamento degli insegnanti dovrebbe essere obbligatorio. Mi viene da dire: sarebbe bello se ognuno "potesse" coltivarsi spazi e tempi di formazione personale e professionale (con libertà se esistesse un'offerta...). Quest'anno, durante la mia supplenza annuale, ho cercato di partecipare a tutti i corsi possibili organizzati dal mio i.c. (pochi)... alcune mie colleghe non venivano e anzi erano "scocciate" quando venivano proposti questi corsi...
    In merito a questo tema vorrei fare qualcosa ma non so cosa... ritengo importante che ogni docente di scuola primaria possa curare la propria professionalità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Barbara,
      con me sfondi una porta aperta! A me sembra impossibile che ci siano insegnanti che non hanno partecipato a nessun corso di formazione/aggiornamento/seminario ecc. anche da 10 anni!! mi sembra una cosa fuori dal normale!! Lavoriamo con bambini immersi nella tecnologia e moltissimi insegnanti continuano a utilizzare metodi antichissimi!
      Per conto mio.... formazione obbligatoria per tutti!
      A presto!

      Elimina
  2. L'anno scorso ho visto una collega in grave difficoltà con il registro elettronico, non lo utilizzava e si rammaricava molto di sentirsi confusa... io ero disposta a rendermi utile e con piacere... ma lei non ha voluto... boh... e aveva 40 anni...
    A parte questo episodio che mi aveva colpito... a volte mi è capitato di trovare un'offerta formativa all'interno dell'i.c. molto rara e a volte anche inutile... non è facile trovare persone davvero in grado di fare formazione a noi insegnanti.
    Secondo me, mi viene da dire ora, dovrebbero essere gli insegnanti stessi, ex o con molta esperienza, con specifiche competenze... a svolgere corsi di formazione!
    è una cavolata?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti la tua idea è anche quella portata avanti da Dario Ianes nel suo ultimo libro: prendere il 20% degli insegnanti di sostegno e renderli docenti tutor iperspecializzati: la loro funzione sarebbe itinerante su più scuole ma non per fare convegni o altro: loro entrerebbero nelle singole classi per vedere i problemi e per ricercare insieme agli insegnanti soluzioni efficaci con l'utilizzo di nuove modalità didattiche.
      L'esperienza di qualcun altro è il tesoro migliore e la nostra formazione dovrebbe prevedere anche insegnanti, magari in pensione ma con una buona e seria formazione psico-pedagogica alle spalle, che potessero dare il loro contributo con la loro esperienza lavorativa: insomma, qualcosa di più concreto, non tanta teoria che non sappiamo poi come utilizzarla.

      Elimina
  3. Gli insegnanti esperti dovrebbero diventare una risorsa... Gli insegnanti in pensione potrebbero svolgere corsi di formazione (se hanno specifiche e certificate competenze).

    RispondiElimina