Blog di una giovane insegnante con la passione per il proprio lavoro: la scuola.

Benvenuti in questo blog dove si parlerà di tutto quello che ruota attorno al mondo della scuola: DSA, cooperative learning, sostegno, rapporti tra genitori e insegnanti ecc.
Inserirò anche delle schede didattiche e risorse che ho creato (e soprattutto sto creando) per il mio lavoro quotidiano, in modo che possano essere utili anche a voi!

Se vi interessa sapere qualcosa di più sul perchè di questo blog e dei miei video sul canale youtube teachermaia cliccate qui.
Se volete suggerire temi, fare domande o parlare di qualsiasi cosa vi interessi, lasciate pure un commento sotto ai post o scrivetemi a maestramaia88@gmail.com!
Sono anche su:
Facebook
Twitter

Passatemi a trovare!


English version

martedì 10 febbraio 2015

Responsabilità degli insegnanti- culpa in vigilando



Responsabilità e responsabilità.... ormai a scuola non si parla d'altro.

Troppo rischioso andare in gita perchè siamo noi responsabili; troppa paura a far fare giochi "non usuali" ai bambini per paura che si facciano male; timore della ramanzina del genitore del bambino per gli occhiali rotti o per il pianto-giusto-un-secondo-prima-dell'uscita ecc.

Ormai tutto quello che succede è responsabilità degli insegnanti, (o per meglio dire colpa) o del dirigente ovviamente.


Purtroppo tutto questo timore generalizzato nelle scuole non fa altro che allontanare i bambini dall'apprendimento vero, quello divertente e appassionante; non ci sentiamo più liberi di fare nulla per paura che succeda qualcosa. E questo non va proprio bene.


QUALCOSA DEVE CAMBIARE.


Non solo nella scuola ma nella società intera: è tutto un rincorrere il colpevole o presunto tale: viene un mega terremoto, cerchiamo l'ingegnere che ha costruito quella palazzina 50 anni fa quando le norme antisismiche erano diverse, e la zona in cui era costruita la palazzina non era ancora definita come zona sismica; viene un bomba d'acqua e andiamo a cercare il meteorologo che non l'aveva previsto in tempo; e chi più ne ha più ne metta.

Questa rincorsa al colpevole altro non fa che ridurre di molto la qualità della didattica: non possiamo appendere cartelloni a scuola altrimenti potrebbero prendere fuoco; in palestra meglio non usare aggeggi troppo strani e pericolosi (il quadro svedese), potrebbero farsi male; non andiamo in gita per paura delle responsabilità ENORMI  che abbiamo e che a volte facciamo finta di dimenticare per poter portare avanti un po' di buona didattica.

Lo stesso uso del compasso in 5° potrebbe essere un vero problema e sarebbe meglio non farlo usare.

Nessuno pretende che noi insegnanti, ai quali vengono assegnati dei minori, non debbano avere nessun tipo di responsabilità nei confronti degli alunni, ma almeno dovrebbero essere ridimensionate!!!
responsabilità degli insegnanti








Cosa ne possiamo se Luigi, all'ultimo banco, decide di infilare la forbice nell'occhio di Sara dopo averlo visto fare in tv?



E che colpa ne abbiamo se, durante l'intervallo, un bambino un po' goffo inciampa nelle sue scarpe e finisce dritto contro lo spigolo del banco?



In tutte queste disgrazie, cosa cavolo serve che io sia presente e vigile in quel momento o meno? Invece sembra che per la legge sia importante. Sì, l'importante è che ci sia qualcuno presente per prendersi la colpa.

é importante come il caso di una professoressa di ginnastica alle medie nel 1988 che, incolpata per non essere stata presente nell'istante dell'incidente di una ragazzina, deve risarcire la famiglia con 4 milioni di euro: la ragazzina è saltata con la pedana (credo si chiami così) ed è caduta di collo, rimanendo invalida a vita.

MA ANCHE SE FOSSE STATA PRESENTE E SUPER VIGILE, COSA AVREBBE POTUTO FARE LA PROFESSORESSA??? LANCIARSI SOTTO LA RAGAZZINA E MAGARI, FARE LA STESSA FINE AL SUO POSTO? beh, a questo punto, forse per lei sarebbe stato meglio, non so.

Oppure il caso di un professore delle superiori incolpato per la morte di una ragazzina in gita: nell'hotel prenotato dove avrebbero dovuto passare la notte,  la ragazzina, insieme a dei compagni, decise di fumarsi qualche "cannuccia" sul terrazzino  in dotazione alla camera, finchè il terrazzino non crollò sotto il peso dell'alunna.

MA COSA C'ENTRA IL PROFESSORE SE IL TERRAZZINO ERA PERICOLANTE?

C'entra perchè, oltre alla responsabilità dell'architetto e dell'hotel, il PROFESSORE AVREBBE DOVUTO FARE UN SOPRALLUOGO IN OGNI STANZA PER GIUDICARNE LA SICUREZZA.

MA STIAMO SCHERZANDO? E sono tutti casi veri!!!

Siamo al limite della ridicolaggine? Secondo me sì.

Spero  proprio che le cose migliorino perchè, se continuano così, mi viene in mente la frase del
responsabilità insegnanti
capitano dei carabinieri che ci ha detto a un incontro sulla sicurezza a scuola e culpa in vigilando: " siete davvero coraggiosi a fare questo lavoro, ogni giorno è sempre più pericoloso."





Alla prossima

Teacher Maia

3 commenti:

  1. Buenas tardes,

    Si ustedes viven en Canadá o EE. UU. y desean saber mas de la cultura Española, por favor visiten el siguente enlace:

    http://casadeespanamanitoba.blogspot.ca/

    Saludines,
    Luis Garcia

    RispondiElimina
  2. Are you looking for a perfect life partner? Whether you want person of your religion, ethnicity or nationality, No worries. We are here to find the perfect compatible match.

    It is very user friendly and in this web portal
    there is a criteria on the basis of which you can see the details of a person like : Religion, Education, job, interests, height, etc
    Classified11 is the best way to search your perfect match. Because everyone now-a-days is using social media.
    So the other best way to find the best one is this. And we have thousands of followers on our social media pages
    Here also you can post you ad to our Facebook and Google+ pages.
    For more details visit our Web Portal

    RispondiElimina